instagram facebook twitter

  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 7.png
  • 8.png
  • 10.png
Pin It

IMG 1764

Il Como vince a Casate!

Di fronte ad un buon pubblico, giunto a Casate per salutare i ragazzi nell’ultima partita casalinga, il Como, finalmente al completo, riscatta sul ghiaccio amico la brutta sconfitta subita dai fiammazzi a Cavalese con un nitido risultato.

I ragazzi di coach Malkov, per la prima volta con quattro effettive linee sul ghiaccio, subiscono la forte partenza degli avversari per poi schiacciarli nei primi due regolamentari nel loro terzo e contenendo il match nel terzo drittel.


Il primo tempo inizia con due belle incursioni non sfruttate dal Como e sventate dall’attento Longhini, ma è Locatin (5’37”) causa una distrazione difensiva ad insaccare la rete del vantaggio per il Fiemme. Ma oggi il Como non non può e non vuole perdere, lo si vede dagli sguardi e dalla grinta messa sul ghiaccio dai ragazzi e grazie ad una maggiore intensità espressa si riporta subito in attacco con Xamin (10’10”), Majul (16’59”), Guaita (17’31”) e Taufer (19’51”) che in power play ristabilisce il dominio territoriale, 4 a 1.

 

Nel secondo drittel il Fiemme cambia portiere ed inserisce il più esperto Rabanser ma i lariani non mollano e continuano ad impensierire la difesa avversaria, infatti al 27 minuto su assist di Tilaro il messicano Majul si inventa uno spettacolare goal di backhand a filo palo facendo esultare panchina e pubblico. Il messicano restituisce poi il passaggio a Tilaro (34’12”) per il goal del 6 a 1.

Il Fiemme a corto di fiato ed idee cerca, come a Cavalese, di innervosire la partita con inutili falli e provocazioni ma i ragazzi di coach Malkov hanno ben capito la lezione e oggi non ci cascano.

 

Nel terzo, il Como continua il suo incessante forechecking mantenendo di fatto il risultato, peccato un evidente calo mentale negli ultimi dieci minuti dove la coppia Chelodi (42’59”), Locatin (50’22”) bucano la rete dell’incolpevole goalie Zanardi entrato al posto dell’ottimo Tesini a metà del secondo tempo.

 

Cala il sipario dell’IHL sullo stadio di Casate e resta per tutti il rammarico di una stagione iniziata alla grande e con ottimi risultati fino ai primi di dicembre, per poi soffrire un periodo buio, dove infortuni e penalità non hanno mai consentito a coach Malkov di schierare la miglior formazione sul ghiaccio. Nota positiva l'evidente crescita della linea green che ben si è comportata nel finale del campionato e fa sperare per il prossimo anno.

 

Prossimo appuntamento sabato 22 febbraio ad Alleghe per onorare fino alla fine questo bellissimo Campionato IHL sebbene, ormai da tempo, la matematica ci condanna.

 

GRAZIE RAGAZZI ed un caloroso abbraccio a tutti i nostri tifosi che ci hanno sempre sostenuto!!!

 

HOCKEY COMO vs VALDIFIEMME HC 6-3 (4:1, 2:0, 0:2)

HOCKEY COMO: #3 Codebò, #8 Fusini D., #10 Fusini J., #11 D’Agate, #13 Formentini, #14 Ambrosoli F. (C), #15 Tilaro, #21 Redi, #23 Ambrosoli R., #24 Meneghini, #25 Casiraghi, #26 Grisi, #28 Paramidani, #29 Vola, #33 Xamin, #37 Zanardi, #40 Tesini, #44 Taufer, #73 Guaita, #77 Majul, #78 Fratangelo.
Coach: Petr Malkov.

 

VALDIFIEMME HC: #5 Costa, #6 Misconel, #8 Delladio, #9 Locatin, #12 Kelder, #13 Machan, #20 Varessco, #24 Vanzetta, #25 Rabanser, #28 Odorizzi, #30 Zoeschg, #58 Longhini, #64 Nicolao, #71 Nicolodi, #80 Chelodi, #96 Lauton, #97 Vincenzi .
Coach: Alessandro Fontana.

 

Arbitri: Jeremy Bassani, Willy Vinicio Volcan (Jessica Brambilla, Giorgio Metelerkamp)

NOTE: spettatori 183, tiri 38-30, penalità 8-19