instagram facebook twitter

  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 7.png
  • 8.png
  • 10.png
Pin It

Pokerissimo dell'Ora, Como KO 5-1

Risultato Finale: Asc Auer Ora 5 – Hockey Como 1 (1-0; 1-0; 3-1)

Marcatori: 9’51” Fabian Negri (Asc Auer Ora); 27’15” Ruben Zerbetto (Asc Auer Ora); 42’37 Massar Dominik (Asc Auer Ora), 52’43” Alex Bertin (Hockey Como), 56’09” Calovi Philipp (Asc Auer Ora), 58’07” Hannes Walter (Asc Auer Ora).

Asc Auer Ora: 1 Dall’ara Cesare (G), 3 Stimpfl Peter (D), 4 Negri Fabian (D) – C, 5 Zucal Kevin (D), 7 Tschoell Manuel (F), 8 Zelger Marian (F), 9Gamper Alex (D), 10 Hannes Walter (F), 11 Decarli Andreas (F), 12 Calovi Philipp (F), 14 Obexer Alex (D), 15 Zerbetto Ruben (F), 16 Hanspeter Manuel (D), 17 Pallabazzer Marian (F), 19 Trentini Florian (D), 21 Selva Moritz (F), 23 Chizzali Alex (D), 24 Massar Dominik (F), 26 Pisetta Tobia (F), 27 Nagele Alex (F), 28 Gilardi Ivan (F), 31 Giovanelli Tizian (D).

Allenatore: Karl Anderlan

Hockey Como: 1 Del Vecchio Fabio (G), 3 Codebò Riccardo (D), 8 Fusini Daniele (D), 9 Bertin Alex (D), 10 Fusini Jacopo (F), 11 D’Agate Dominic Michael (D), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F), 16 Alario Mattia (F), 23 Ricca Andrea (D), 24 Meneghini Mattia (F), 25 Bertin Alex (D), 30 Pilon Armand Simone (G), 42 Garnier Manuel (D), 59 Salomon Eric (D), 73 Filippo Guaita (F), 89 Ivanov Andrei (F).

Allenatore: Petr Malkov

ARBITRI: Massimo De Col, Marco Bagozza (Cristiano Biacoli, Mirco Da Pian)

Note: Tiri Totali: 16-27; Penalità 12-14

Pronti via e Hockey Como già in powerplay con Chizzali out dopo 20”. Il giocatore locale è colpevole di aver fermato bruscamente con la stecca il giovane Alario. I lariani partono forte e cercano subito il colpo del vantaggio con Ricca e Garnier. R. Ambrosoli e Bertin finiscono anche loro nelle statistiche dei tiri effettuati, ma non nei marcatori. I biancoblù vivono la prima parte del drittel soprattutto nel terzo di attacco, amministrando gli avversari e cercando il vantaggio. Quando sono passati 8’ e 40” Ivanov finisce in panca puniti e il primo short hand è fatale per gli uomini di Malkov che subiscono gol da parte del difensore locale Fabian Negri, che con un colpo preciso da lontano infila Pilon. Partita già in salita per l’Hockey Como nonostante il buon inizio. Quando torna la parità in pista i lariani provano a rimettere la gara in gareggiata, ma a parte una discreta amministrazione del gioco le maglie biancoblù arrivano a fatica davanti a Giovanelli. Da segnalare anche poco dall’altra parte, con i portieri più concentrati a seguire il gioco che a intercettare il disco davanti alla propria porta. Si arriva agli ultimi 5’ di gioco e Zelger colpisce Pilon: Bertin si trova a due passi e non le manda a dire al suo avversario. Da un accenno di rissa a farne le spese però è solo il giocatore comasco che viene penalizzato per ben 4’. Iniziano 240 secondi nei quali i locali chiudono i comaschi nel terzo difensivo: la linea difensiva però riesce a tenere fino alla fine del drittel senza subire gol.

Finisce 1-0 per Ora il primo Drittel.

Il secondo drittel inizia con la banda di Malkov motivata a ricucire lo strappo del primo drittel. Alario e Ricca ci provano dopo neanche 60”, Formentini e Codebò hanno voglia anche loro di pareggiare i conti e Ivanov di potenza cerca l’angolo giusto della porta, ma dopo 5’ il punteggio è ancora di 1-0 per Ora. Da segnalare anche un gol annullato all’Hockey Como. Salomon viene punito per un’ingenuità quando sul cronometro sono trascorsi solo 5’28” del secondo periodo. Stimplf e Selva ci provano, gli altoatesini chiudono i nostri ragazzi nel terzo di pista difensivo e Zerbetto trova l’angolo giusto per infilire il disco alle spalle di Pilon. Secondo gol di Ora in power play quando sul cronometro sono passati 27’15”. Dopo 2’ Hannes finisce in panca puniti provando a facilitare il compito ai lariani. Il capitano F. Ambrosoli e Codebò provano a pareggiare, ma il power play dura solo 1’ perché anche Alario decide di fare compagnia al suo avversario. La seconda metà del periodo inizia con Eric Salomon intenzionato a farsi perdonare l’ingenuità commessa 5’ prima: per due volte i tiri più pericolosi sono i suoi, ma lo score dei gol segnati non si aggiorna e l’Hockey Como resta sempre in svantaggio di 2 lunghezze. Negli ultimi 5’ in pista succede poco di rilevante, nonostante l’alta intensità del gioco. Matteo Formentini, nel minuto finale ci prova in un paio di occasioni a bucare la rete. Quando mancano 30” Zucal viene fatto accomodare dagli arbitri in gabbia così Alario ci prova a chiudere in bellezza il drittel, ma lo svantaggio rimane invariato quando la sirena suona.

L’ultimo periodo inizia con l’uomo in più per il Como: nei 90 secondi a disposizione però è solo il capitano F. Ambrosoli a trovare una conclusione degna di cronaca. La parità in pista però è di nuovo fatale ai comaschi che subiscono la terza rete quando sul timer sono trascorsi solo 2’37”. Il gol di Massar è anche quello che molto probabilmente mette in freezer la gara. Trascorsi 7’27” Ricca complica ulteriormente le cose finendo in panca puniti per cross – checking. Per fortuna un minuto dopo lo raggiunge anche Decarli. Arrivati a metà dell’ultimo periodo i lariani raccimolano le ultime forze per cercare il gol della bandiera: Ivanov e R. Ambrosoli mettono in difficoltà la difesa locale, Meneghini rincara la dose con un tiro pericoloso, ma è Bertin a firmare l’unica rete dell’Hockey Como quando mancano 8’ sul cronometro. 3-1. Un minuto più tardi Calovi va out 2’, ma i lariani sembrano pagare il ritmo dei primi due drittel. Le corte rotazioni pesano sulle gambe dei ragazzi allenati da Malkov, cosi quando Ricca viene punito di nuovo i padroni di casa ne approfittano per chiudere definitivamente i conti. La rete del 4-1 porta la firma di Calovi, appena rientrato in pista. Tschoell a 2’ rincara la dose con il gol del 5-1. Sarà questo il risultato sul tabellone finale.

Prossimo appuntamento domenica 14 ottobre alle ore 18:45 a Casate contro il Bressanone