instagram facebook twitter

  • 2.png
  • 3.png
  • 4.png
  • 5.png
  • 7.png
  • 8.png
  • 10.png
Pin It

L'Hockey Como trova la vittoria all'Overtime

 

23658747 1655678697808352 8600422942143712528 n

 

Seconda gara del girone di ritorno per l’Hockey Como (Ora una partita da recuperare vs Milano) che arriva da una vittoria nel derby contro Varese. La partita fa registrare il debutto tra i pali dell’Hockey Como di Federico Tesini.

L’ingaggio è vinto dai lariani e nei primi 5’ le squadre si studiano molto sul ghiaccio. La Prima parata con la divisa del Como del neo acquisto arriva dopo 3’. Como prova a costruire gioco e arriva davanti a Giovanelli 2 volte: prima con F. Ambrosoli poi con Jacopo FusiniLa prima vera occasione biancoblù arriva dopo 6’ quando F. Ambrosoli in contropiede solitario ha la possibilità di sbloccare il risultato ma l’estremo difensore bolzanino si oppone. Ora in power play dopo 6:23 con Sorarù out per boarding. Dopo 1’ Tilaro se la prende con se stesso per aver fallito davanti al portiere, un contropiede costruito facendo girare il disco con perfezione. Primo PP comasco a metà drittel che si conclude a reti inviolate. Le linee comasche hanno saputo arginare i tentavi degli uomini in azzurro. A 5’ si sblocca il risultato: Matteo Formentini vola in contropiede gestendo bene il puck e dopo aver dribblato un avversario serve Jacopo Fusini davanti al portiere che realizza il gol dell’1-0. Asc Ora non ci sta e prova immediatamente a reagire: nei 180 secondi successivi Como molto timoroso e bolzanini che costruiscono un paio di azioni pericolose. Quella buona è firmata da Alex Gamper che rimette il risultato a posto 2’30” dalla fine del drittel. Negli ultimi 2’ i lariani però non ci stanno e, complice il power play (Simonazzi in panca puniti) riesco a riportarsi avanti con Andrea Ricca su assist di R. Ambrosoli.

Nel Secondo drittel le squadre rientrano sul ghiaccio mantenendo un buon ritmo come nei primi 20’. Dopo 3:50 arriva il gol per il Como: Tilaro in contropiede da solo impegna Giovanelli che respinge, ma il disco resta dalle parti della porta avversaria e R. Ambrosoli con una steccata dal lato sinistro insacca il 3-1. Reazione ospite che arriva feroce nei 3’ successivi, ma Tesini è bravo a gestire il momento e respingere i tentativi avversari. A metà drittel gli altoatesini pattinano veloce in contropiede e impegnano le linee difensive lariane soprattutto sul lato destro del campo. Le punizioni inflitte prima a Valli (29:42) poi a Ricca (30:34) mettendo in difficoltà i lariani che giocano per un minuto con 2 uomini in meno sul ghiaccio. Iniziano 4’ giocati nel blu comasco, con i ragazzi di Malkov che dimostrano di non volere perdere lo svantaggio accumulato e restare padroni della partita. Ambrosoli e compagni riescono a difendere con denti (e bastoni) la porta di Tesini che rimane inviolata. Nei 4’ finali prima il Stimplf poi Negri steccano da 8 metri 2 tiri pericolosi ma la porta del neo acquisto biancoblù è blindata. Ultimi 2’ del periodo giocati con Tilaro out (6 uomini in campo, decisione discutibile): i lariani si schierano nel blu a difendere la porta ma l’assedio finisce senza la conquista del punto.

Como inizia l’ultimo drittel con la voglia di portare a casa il risultato. Subito power play con Walter out 2’ e comaschi che assediano l’area blu con R.Ambrosoli prima e Tilaro poi ma l’estremo difensore altoatesino dice no. Si ribalta la situazione di power play con M. Formentini out 2’ per aver toccato il disco senza casco (perso dopo un contatto). Ma il gioco non ne risente e i ragazzi in bianco tengono la pista. Nota di colore: al rientro M. Formentini perde la stecca che vola in tribuna dopo un contatto. A 14’ dalla fine la partita si compromette per decisioni arbitrali dubbie: M. Formentini e Iuratti finiscono out 2’ e 5 vs 3 per Ora. Malkov chiama timeout e parla con i ragazzi 30 per secondi. Partono i 120 secondi più duri della partita: i lariani ci provano a tenere il disco lontano da Tesini ma il gol ospite arriva quando mancano ancora 54” alla fine del power play. Rete firmata da Massar.

Con gli uomini in parità i ragazzi capitanati da Ambrosoli si riprendono. Fusini a due passi dal portiere sbaglia il gol del KO, poi R. Ambrosoli in contropiede costringe sempre l’estremo difensore a bloccare col guanto il puck. Il tempo scorre. Mancano 10’ quando J. Fusini va in panca puniti per un fischio dubbio. Lo raggiunge Riccardo Ambrosoli e ancora situazione 5 vs 3. Riccardo però viene penalizzato anche per proteste e resta out 4’. Inizia l’attacco alla porta di Tesini: prima Stimplf spedisce il disco sulla traversa che finisce in tribuna poi ancora lui da media distanza. Tesini blocca tutto col guanto. Zerbetto tira fortissimo da pochi metri ma Federico mette tutto se stesso e chiude la porta. A 7:29 dalla fine arriva il pareggio ospite firmato Alex Gamper 3-3. Si torna in parità di uomini e di punteggio con l’Hockey Como che vuole riprendersi il risultato. Il coraggio dei ragazzi sulla pista è lodevole e la voglia di trovare il Gol tanta. È Ricca ad impensierire il portiere a 5’ dalla fine. Vallazza ci prova anche lui quando mancano 130 secondi alla fine però le protezioni di Giovanelli fermano il disco. Ultimi 40” è assedio Ora, ma l’esito della gara si rimanda all’overtime.

I 5’ per decidere il match iniziano con l’uomo in più (Fabian Negri in gabbia) e Filippo Ambrosoli decide di firmare il suo gol numero 100 proprio questa sera. Como che porta a casa 2 punti, con il rimpianto di non essere riuscito a chiudere prima la pratica. Decisivi alcuni fischi. Si ritorna in campo domenica 26 novembre alle ore 19 a Pergine.

Risultato Finale: Hockey Como – Asc Auer Ora (2:1; 1:0; 0:2; 1:0)

Marcatori: 14:57 Jacopo Fusini (Hockey Como), 17:28 Alex Gamper (Asc Auer Ora), 19:29 Andrea Ricca (Hockey Como); 23:50 Riccardo Ambrosoli (Hockey Como);46:58 Dominik Massar (Asc Auer Ora); 52:31 Alex Gamper (Asc Auer Ora); 61:48 Filippo Ambrosoli (Hockey Como).

Hockey Como: 3 Codebò Riccardo (D), 5 Gosetto Davide (F), 7 Valli Riccardo (D), 8 Fusini Daniele (D), 10 Fusini Jacopo (F), 12 Riccardo Iuriatti (F), 13 Formentini Matteo (F), 14 Ambrosoli Filippo (F) – C, 15 Ambrosoli Riccardo (F) – A, 17 Vallazza Renè (D), 23 Ricca Andrea (D), 27 Alessandro Sorarù (F), 33 Menguzzato Marco (G), 40 Federico Tesini (G), 73 Guaita Filippo (F), 74 Tilaro Gianluca (F).

Allenatore: Petr Malkov

Asc Auer Ora: 3 Peter Stimpfl (D), 4 Fabian Negri (D), 7 Manuel Tsholl (F), 8 Marian Zelger (F), 9 Alex Gamper (D), 10 Hannes Walter (F), 12 Philipp Calovi (F), 15 Ruben Zerbetto (F), 16 Manuel Hanspeter (D), 19 Florian Trentini (D), 20 Lukas Casaril (G), 21 Marian Pedrini (F), 24 Dominik Massar (F), 25 Stefan Mair (D), 28 Ivan Girardi (F), 30 Martin Olivotto (F), 31 Tizian Giovanelli (G), 32 Markos Simonazzi (F).

Allenatore: Paolo Bonazzo

Arbitri:Willy Vinicio Volcan, Patrick Gruber (Alex Gallo, Andrea Carrito)

Note: Tiri Totali: 23 – 45; Penalità: 24 - 8.